27 marzo 2018 ~ 0 Commenti

BELLEZZA IN TAVOLA

Quanto la nostra bellezza, il nostro aspetto esteriore, la nostra salute cutanea possono dipendere da ciò che mettiamo in tavola?

È quello che ho cercato di mettere nero su bianco nel terzo volume dedicato al “Reparto Dermocosmetico: guida all’estetica in farmacia” scritto da Maria Teresa Ascioti ed Elena Penazzi, edito da EDRA e uscito pochissimi giorni fa. Questo volume, grazie alla collaborazione di differenti figure professionali incaricate dalle autrici di dare il proprio contributo, vuole essere un prezioso manuale per chi vuole fare estetica all’interno della propria farmacia, senza che si confonda con un comune centro estetico. L’estetica in farmacia è sinonimo, infatti, di ricerca armonica della salute fisica e psicologica del cliente ed è per questo motivo che sono trattate tematiche di psicologia estetica, nutrizione, integrazione alimentare, ma anche di vendita e di analisi dei processi decisionali che portano il cliente alla ricerca di bellezza.

Il mio contributo voluto dalle autrici (che ringrazio ancora una volta per la fiducia e l’entusiasmo che ci trasmettiamo a vicenda) vuole far intendere quanto l’epigenetica conti al pari della genetica, quanto la nostra scelta che portiamo in tavola sia estremamente importante per far accendere quell’interruttore innato che possediamo per genetica, ma che, senza stimoli esterni, potrebbe anche starsene spento tutta la vita. Parlerò di quanto la prevenzione in tavola, con l’uso di super-food e nutraceutici, possa darci sostegno per combattere i segni del tempo, ma anche sia supporto indispensabile in patologie acute o croniche a carico della pelle come iperpigmentazioni, sensibilità, couperose, cellulite, danno oncologico da radiazioni.

 

Buona lettura!

 

“Chi può ora sostenere che cibo sano non sia sinonimo di bellezza? Alleniamo la nostra quotidianità alle abitudini nutrizionali che abbiamo cercato di proporre, per trasmettere il vero significato di epigenetica con cui abbiamo aperto il capitolo: tutto ciò che è impresso sulla nostra pelle, siamo noi, la nostra storia, le nostre scelte, il nostro piatto in tavola. Siamo certi di voler assomigliare a un panino di un fast-food?”

 

#nonchiamateladieta

#lafarmacistaaifornelli

icona
Per commentare è necessaria l'iscrizione a Medikey

 


La gestione del riconoscimento dell'operatore della salute e la trasmissione e archiviazione delle relative chiavi d'accesso e dei dati personali del professionista della salute avviene mediante la piattaforma Medikey® nel rispetto dei requisiti richiesti da
Il Ministero della Salute (Circolare Min. San. - Dipartimento Valutazione Farmaci e Farmacovigilanza n° 800.I/15/1267 del 22 marzo 2000)
Codice della Privacy (D.Lgs 30/06/2003 n. 196) sulla tutela dei dati personali