04 Dicembre 2021 ~ 0 Commenti

Salviamoci dal pranzo di Natale

Senza categoria

Natale è alle porte, le nostre vetrine si riempiono di addobbi e, in farmacia, ormai si trovano regali di salute e di benessere che piacciono sempre di più. Tra un pacchetto e l’altro che adoro preparare, la domanda che da qualche settimana mi viene posta è sempre la stessa: “Dottoressa come affrontiamo le festività stando attenti alla salute in tavola?” Sorrido e fornisco sempre lo stesso consiglio, ossia di godersi le festività, piatti golosi compresi! Infatti, per coloro che ambiscono a mantenere il buon peso forma raggiunto o a proseguire un percorso di dimagrimento, consiglio di non rassegnarsi perché non esistono Natale, 31 dicembre o Epifania senza qualche dolcetto o pietanza tipica della tradizione, ma che, tuttavia e per fortuna, esistono la sana via di mezzo e le eccezioni che valgono quanto la regola. Quindi, senza lasciarci travolgere dalle abbondanze sconsiderate, lasciamo entrare nelle nostre case sapori e profumi che solo il Natale sa donare e che potremo gustare senza troppe preoccupazioni rispettando alcune sane regole e qualche trucco salutare.

Aiutando il nostro corpo e la nostra mente a stare in forma tutti i giorni dell’anno con cibi sani, accostamenti alimentari azzeccati, ingredienti genuini, il nostro organismo sarà anche pronto ad affrontare improvvise impennate caloriche per qualche giorno, dopo il quale ci faremo una bella camminata e ritorneremo alle nostre sane abitudini alimentari, che aiuteranno il nostro metabolismo a bruciare e a proteggerci per il resto dell’inverno.

Evitiamo, innanzitutto, di sentirci in colpa per qualche dolcetto di troppo e di rinunciare alla compagnia durante le feste perché ossessionati dal possibile aumento di peso. Ricordiamoci, piuttosto, di non saltare mai la colazione, composta sempre da cereali integrali e proteine ad alto valore biologico, carburanti indispensabili per l’attivazione metabolica giornaliera. A tavola durante le feste, rinunciamo al bis di qualsiasi piatto e non aggiungiamo salse troppo condite ai vari piatti e non bandiamo completamente i dolci, ma cerchiamo di non consumare più di una porzione al giorno, scegliendo prodotti della tradizione che contengano materie prime di buona qualità, senza l’aggiunta di conservanti e additivi.

Un consiglio importante che sempre aiuta i nostri pazienti a sentirsi rincuorati è quello di dedicare solo i giorni delle feste agli stravizi alimentari: nei giorni successivi riprendiamo buone regole di educazione alimentare ed evitiamo di proseguire con quel che è avanzato. CI si aiuta bevendo circa 2 litri di liquidi al giorno, scegliendo acqua naturale, the e tisane depurative senza zucchero, per garantire un’ottima pulizia gastro-intestinale e una disintossicazione epatica indispensabile.

Non esiste aria di Natale, senza condividere assieme la tavola con i suoi sapori e profumi tipici che sanno di tradizione delle nostre famiglie, di evoluzione di generazioni, di amore anche per noi stessi.  Facciamolo con le precauzioni con cui abbiamo imparato a convivere per goderci un brindisi in più.

Auguri di cuore.

icona
Per commentare è necessaria l'iscrizione a Medikey

 


La gestione del riconoscimento dell'operatore della salute e la trasmissione e archiviazione delle relative chiavi d'accesso e dei dati personali del professionista della salute avviene mediante la piattaforma Medikey® nel rispetto dei requisiti richiesti da
Il Ministero della Salute (Circolare Min. San. - Dipartimento Valutazione Farmaci e Farmacovigilanza n° 800.I/15/1267 del 22 marzo 2000)
Codice della Privacy (D.Lgs 30/06/2003 n. 196) sulla tutela dei dati personali